• Raccolta e produzione Olio extravergine di oliva 100% Italiano
  • Tel. 075 796548
  • Email: info@agrariagiusy.it

Raccolta produzione olio Trasimeno biologico

Da ormai 10 anni l’Azienda Agraria Giusy si avvale della tecnica della raccolta manuale delle olive e mediante l’ausilio di abbacchiatori pneumatici. Verso fine Ottobre e per tutto il mese di Novembre, amici e parenti si ritrovano come un tempo, spalla a spalla per raccogliere questo frutto prezioso con cura ed attenzione. Ci teniamo a precisare che non usiamo nessun tipo di raccolta meccanizzata che preveda di scuotere l’intera pianta così da non produrre lacerazioni alle radice che porterebbero danno alla pianta e alle successive raccolte.

Azienda Agraria Giusy - Raccolta olive tramite abbacchiatori
Momenti della raccolta

Per ottenere un olio di altissima qualità, a volte perdendo in quantità anticipiamo la raccolta ma soprattutto facciamo si che la frantumazione delle olive avvenga entro le 24 ore per il DOP ed entro le 48 per l’extravergine di oliva così da trattenere le sostanze nutritive e garantire il massimo gradimento al palato.
Di seguito alla raccolta, avviene un’operazione chiamata vagliatura delle olive: tale operazione si effettua per eliminare rami, foglie ed olive non integre che potrebbero alterare la qualità del prodotto. Il frantoio situato a poche centinaia di metri dell’azienda, è abilitato per la molitura di olio destinato alla categoria DOP e in possesso del certificato di frantoio biologico.

Vaglio manuale delle olive raccolte

Vaglio manuale delle olive

L’estrazione rigorosamente a freddo dell’olio avviene mediante il sistema di Estrazione per centrifugazione. Si tratta di un metodo di larga diffusione perché permette di superare i molteplici svantaggi associati all'estrazione per pressione. La pasta d'olio è sottoposta ad una centrifugazione in un tamburo conico ruotante ad asse orizzontale (detto comunemente decanter). La centrifugazione opera in genere ad una velocità di rotazione di 3000-3500 giri al minuto. Per effetto del differente peso specifico la centrifugazione separa 2 o 3 fasi.
Il decanter a 2 fasi è stato concepito per ovviare agli inconvenienti del sistema a 3 fasi. In pratica differisce per il minore impiego d'acqua. La centrifugazione separa due sole frazioni: le sanse e l'acqua di vegetazione; il mosto d'olio, contenente una piccola quantità d'acqua.
Il sistema riduce il problema del carico inquinante perché la quantità di polifenoli estratta è inferiore. Presenta però il difetto di produrre sanse eccessivamente umide, non accettate dai sansifici perché hanno uno scarso valore merceologico. Le sanse diventano pertanto un prodotto di scarto da smaltire senza alcuna possibilità di recupero economico, essendo poco conveniente l'essiccazione. Il prodotto finito rigorosamente non filtrato viene imbottigliato in diversi formati ed etichettato in loco.